Quantcast

Perdita capillare e trombosi, gli aggiornamenti Aifa sul vaccino Johnson and Johnson

L’Agenzia Italiana del Farmaco comunica le precauzioni

L’Aifa ha pubblicato una nota di aggiornamento sulla sindrome da perdita capillare e sulla sindrome trombotica in relazione al vaccino anti Covid Johnson and Johnson.

“Nei primi giorni successivi alla vaccinazione con Covi-19 Vaccine Janssen sono stati segnalati casi molto rari di sindrome da perdita capillare (Cls), in alcuni casi con esito fatale. In almeno un caso è stata riportata una storia clinica – si legge nella nota- . Vaccine Janssen è attualmente controindicato nei soggetti che in precedenza hanno presentato episodi di Cls. I soggetti con diagnosi di trombocitopenia insorta entro tre settimane dalla vaccinazione con Covid-19 Vaccine Janssen devono essere attivamente valutati per segni di trombosi. Allo stesso modo, i soggetti che presentino trombosi entro tre settimane dalla vaccinazione devono essere valutati per trombocitopenia”.

“La Cls  – prosegue la nota – è caratterizzata da episodi acuti di edema che colpiscono principalmente gli arti, ipotensione, emoconcentrazione e ipoalbuminemia. I pazienti con un episodio acuto di Cls in seguito alla vaccinazione necessitano di rapida diagnosi e trattamento. Di solito è necessaria una terapia intensiva di supporto”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.