Quantcast

Controlli sui tagli boschivi, denunciato boscaiolo e titolare della ditta: il lavoratore era privo di permesso di soggiorno

I cantieri forestali sempre più spesso, per la loro dislocazione, talvolta difficilmente accessibili, rendono il bosco un luogo di lavoro ove occultare queste situazioni di irregolarità

I Forestali di Borgo San Lorenzo hanno eseguito una serie di accertamenti in località Molezzano-Farneto nel Comune di Vicchio, al fine di controllare la regolarità di alcuni tagli boschivi.

Su un cantiere forestale hanno accertato la presenza di un boscaiolo intento alla sistemazione degli assortimenti legnosi presenti ancora sul letto di caduta.

I militari hanno identificato l’uomo, di origini albanesi, irregolare sul territorio italiano, che è stato dunque denunciato per il reato di soggiorno illegale.

Individuato e rintracciato il titolare della ditta boschiva, esecutrice materiale dei lavori di taglio e allestimento del legname, è scattata anche per lui la denuncia per aver occupato alle proprie dipendenze, quale datore di lavoro, un lavoratore extracomunitario privo di permesso di soggiorno.

Sono state elevate alcune sanzioni amministrative in applicazione della legge regionale di riferimento per un importo di 5.448 euro. Tra queste la mancanza del tesserino Forestale, infatti al momento dell’accertamento l’uomo non esibiva il tesserino di identificazione previsto dalla legge forestale Toscana: le imprese boschive infatti, a partire dal 1° gennaio 2018, devono garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione, da esibire assieme ad un documento di identità.

I cantieri forestali sempre più spesso, per la loro dislocazione, talvolta difficilmente accessibili, rendono il bosco un luogo di lavoro ove occultare queste situazioni di irregolarità.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.