Quantcast

Malamovida a Piombino, 5 daspo urbani per altrettanti giovani

Il provvedimento del questore di Livorno riguarda giovani di diverse nazionalità, di età compresa tra i 17 e i 21 anni

Stretta della questura di Livorno sulle problematiche per l’ordine e la sicurezza pubblica create dalla movida piombinese.

Il questore della provincia labronica ha infatti, emesso 5 provvedimenti di divieto di accesso al centro urbano di Piombino, nei confronti di altrettanti giovani residenti in città, per effetto dei quali questi ultimi non potranno più recarsi nel centro storico di Piombino, fino a 3 anni.

I destinatari dei Daspo urbani sono tutti giovani di diverse nazionalità, di età compresa tra i 17 e i 21 anni, che nell’ultimo anno si sono resi responsabili di diversi episodi di turbativa per la sicurezza pubblica, posti in essere nelle immediate adiacenze di pubblici esercizi molto frequentati dalla popolazione residente, alcune delle quali avevano suscitato anche notevole clamore nella società civile.

Le serrate attività investigative condotte dal commissariato di Piombino, hanno portato a raccogliere numerosi, univoci elementi idonei a individuare gli artefici dei disordini ed il loro coinvolgimento nei fatti balzati agli onori della cronaca, che hanno consentito  alla Divisione Anticrimine della Questura di Livorno di istruire i citati provvedimenti.

Il tema della movida continua a costituire una priorità per la polizia di Stato della provincia di Livorno, prima coi progetti di polizia di prossimità a ciò finalizzati, poi con i dispositivi rafforzati per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, e le misure a garanzie della sicurezza urbana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.