Quantcast

Cristalli di metanfetamina nel pacco ritirato dallo spedizioniere: arrestato 28enne

Era monitorato dalla Squadra Mobile di Prato perché soprannominato 'Chen il chimico' nella comunità asiatica. Denunciata la compagna

La polizia di Prato ha arrestato un 28enne di origine cinese, in flagranza di reato, che aveva appena ritirato un pacco, in giacenza da uno spedizioniere, che sulla confezione esterna riportava la dicitura Prodotti alimentari. In realtà nel pacco arrivato dall’Olanda sotto uno strato di biscotti danesi erano nascosti un chilo e cento grammi di cristalli di metanfetamina.

Il cinese, regolare in Italia e ignoto alle forze dell’ordine, era controllato dalla squadra mobile della questura perché nella comunità asiatica è soprannominato Chen il chimico. Secondo la polizia il valore del sequestro è di circa 400mila euro.

Durante la perquisizione nella casa nel centro di Prato, dove il 28enne vive con una donna connazionale di 48 anni, che ha detto essere una zia, la polizia ha trovato 5mila euro in contanti, 103 pasticche di ecstasy e 178 grammi di ketamina, in parte già confezionati in bustine monodose. Anche la donna cinese è stata arrestata al termine della perquisizione.

Il gip del tribunale ha convalidato i due arresti, disponendo la custodia cautelare in carcere per il 28enne, mentre la 48enne è tornata in libertà come indagata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.