Quantcast

Vendono articoli per fumatori senza avere l’autorizzazione, chiusi per 5 giorni 10 negozi a Pisa

I titolari sono stati sanzionati per oltre 100 mila euro

Vendevano articoli per fumatori senza avere l’autorizzazione: 5 giorni di chiusura per 10 esercizi commerciali del centro di Pisa e della stazione ferroviaria.

Lo scorso mese di febbraio, le fiamme gialle pisane si erano insospettite per il continuo via vai di giovani in alcuni negozi del centro, all’uscita dei quali i clienti, dopo aver tirato fuori tutto l’occorrente, si mettevano a confezionare sigarette con tabacco sfuso.

I controlli all’interno degli esercizi commerciali avevano permesso di rinvenire oltre 47mila articoli per fumatori, come cartine, filtri e materiale per il confezionamento dei prodotti da fumo, posti in vendita in assenza di autorizzazione ed in completa evasione di imposta.

I militari della guardia di finanza, dopo aver sanzionato i titolari, tutti originari del sud est asiatico, per oltre 100 mila euro, hanno inviato la segnalazione all’agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Firenze con la proposta di chiusura prevista dalla normativa di settore.

Il provvedimento di chiusura di 5 giorni, disposto dall’agenzia, è stato recentemente notificato dalle fiamme gialle pisane, che, nei prossimi giorni, vigileranno affinché le saracinesche delle attività restino effettivamente abbassate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.