Quantcast

Aidaa chiede aiuto alle escort per i cani randagi: “Autotassatevi per aiutarli”

L'appello; "Le escort hanno un amore con pochi uguali per gli animali, e proprio a loro ci rivolgiamo chiedendo un impegno"

Aidaa chiede aiuto alle escort per i cani randagi: “Autotassatevi per aiutarli”.

Nei canili italiani sono stipati decine di migliaia di cani spesso mal nutriti, inoltre vi sono oltre 700.000 cani randagi ed almeno altrettanti gatti che necessitano non solo di cibo ma anche e sopratutto di cure e sterilizzazioni.

Migliaia di meravigliose volontarie e volontari si prodigano spesso mettendo i loro soldi, oltre al loro tempo ed al loro amore proprio per aiutare i cani ed i gatti randagi.

“Purtroppo  – spiega l’associazione animalista –  lo stato e gli enti locali fanno davvero poco per aiutare queste povere anime spesso lasciate sole”.

Da qui l’appello dell’Aidaa alle escort perchè si autotassino per un mese del 5% dei loro guadagni e destinino quei soldi ai canili e gattili o alle semplici volontarie di loro diretta conoscenza perchè possano usarli per sfamare e sterilizzare migliaia di cani e gatti.

“Ad una prima lettura potrebbe sembrare un appello provocatorio– scrive Aidaa- ma non lo è affatto, noi sappiamo che le escort hanno un amore con pochi uguali per gli animali, e proprio a loro ci rivolgiamo chiedendo un impegno di una piccola autotassazione del 5% del guadagno del mese di giugno e con questi soldini aiutare direttamente loro canili, gattili o volontarie, o se non sanno a chi donare ci contattino che li indirizziamo dove secondo noi c’è più bisogno, e i luoghi sono tanti, unica condizione che siano loro stesse a fare direttamente le donazioni alle strutture o alle volontarie senza passare da intermediari che spesso usano quei soldi per altri scopi”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.