Quantcast

Senza biglietto nella tratta tra Firenze e Arezzo aggredisce il capotreno: denunciato

Per difendersi il ferroviere ha utilizzato uno spray al peperoncino, il cui getto ha investito anche il macchinista

Aggredisce il capotreno, denunciato.

I carabinieri di Pontassieve hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio un 37enne della Nigeria, già protagonista in passato di episodi simili.

Nel primo pomeriggio di ieri (23 maggio), l’uomo, in viaggio senza biglietto su un treno regionale partito da Firenze e diretto ad Arezzo, alla richiesta del capotreno di mostrare il titolo di viaggio ha reagito in malo modo, aggredendolo e colpendolo al volto con un pugno.

Per difendersi il capotreno ha utilizzato uno spray al peperoncino, il cui getto ha investito anche il macchinista, nel frattempo accorso, unitamente ad un passeggero, per difendere il collega.

A causa dell’episodio il convoglio si è arrestato alla Stazione di Sant’Ellero nel Comune di Pelago, dove sono accorsi i carabinieri ed i sanitari del 118 per le cure del caso; il cospicuo ritardo accumulato per consentire sia la ricostruzione dell’episodio da parte dei militari che i soccorsi ai due ferrovieri, che hanno riportato lievi lesioni, ha poi portato alla cancellazione della corsa, per cui il treno, anziché proseguire per Arezzo, ha fatto rientro al deposito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.