Quantcast

GrIG: “Chi ha autorizzato il taglio dei platani sul viale Matteotti a Pistoia?”

L'associazione ecologista: "Il viale è tutelato con vincolo storico-culturale, il taglio degli alberi dev’essere preventivamente autorizzato dalla competente soprintendenza"

“Chi ha autorizzato il taglio dei platani di Viale Matteotti a Pistoia?”. Lo chiede l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico odv,  che dopo aver ricevuto numerose segnalazioni, ha proceduto a inoltrare una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione provvedimenti in merito al taglio in corso di esecuzione di decine e decine di alberi lungo il Viale Matteotti a Pistoia, per conto dell’amministrazione comunale, coinvolgendo lo stesso Comune di Pistoia, il ministero della transizione ecologica e della cultura, la soprintendenza per archeologia, belle arti e paesaggio di Firenze e i carabinieri forestali e del nucleo tutela patrimonio culturale, e informando per opportuna conoscenza anche la procura della Repubblica.

“Non sono note le motivazioni che hanno portato l’amministrazione comunale pistoiese a disporre il taglio radicale della caratteristica alberata di platani – spiegano –  ma nel periodo primaverile ed estivo  sono vietati tutti gli interventi che possano disturbare la riproduzione dell’avifauna selvatica”

Non solo. L’intero Viale, alberi compresi – aggiungono – è tutelato con vincolo storico-culturale, in quanto realizzato in questa forma negli anni ’30 del secolo scorso, quindi ogni intervento su di esso,  compreso ovviamente il taglio degli alberi, dev’essere preventivamente autorizzato dalla competente soprintendenza. In assenza di autorizzazione, si ricade in ipotesi di reato. I lavori di taglio devono essere immediatamente sospesi, anche e soprattutto per effettuare le opportune verifiche sulla nidificazione dell’avifauna selvatica in atto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.