Quantcast

Detiene illegalmente un fucile da caccia, denunciato a Massa Marittima

Sequestrate anche le armi regolarmente denunciate. La prefettura valuterà se ha ancora titolo per possederle

Nella giornata di ieri (20 aprile) i carabinieri della tenenza di Massa Marittima hanno effettuato una serie di controlli nei confronti dei detentori di armi, per verificarne la corretta modalità di custodia e l’esatta corrispondenza di quanto denunciato con ciò che viene custodito in casa.

Nel corso di un controllo nell’abitazione di una persona residente a Massa Marittima, i carabinieri hanno scoperto che l’uomo deteneva illegalmente un fucile, formalmente appartenente ad una terza persona. Al momento l’arma, un fucile da caccia, non risulta oggetto di furto, e non essendo quindi di provenienza illecita, l’uomo è stato denunciato per detenzione illegale di arma da fuoco.

Sono in corso approfondimenti per capire a quale titolo custodisse quel fucile. Constatata la violazione, i militari hanno anche ritirato le altre armi, a lui regolarmente intestate, ovvero tre fucili semiautomatici, una carabina, una doppietta, una pistola a tamburo e quattro pistole antiche.

È stata inoltre informata la prefettura di Grosseto, che dovrà valutare se l’interessato riunisca ancora i requisiti per avere il titolo abilitativo alla detenzione di armi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.