Quantcast

Pistoia, weekend di controlli dei carabinieri: solo in 20 hanno violato le norme antiCovid foto

Un arresto a Montecatini per tentato furto aggravato in un bar. Due denunce per maltrattamenti in famiglia

Sempre alta l’attenzione dei militari del comando provinciale dei carabinieri di Pistoia. Anche durante il fine settimana appena trascorso il numero delle pattuglie sul territorio è stato considerevole e, oltre alla normale attività di prevenzione e repressione dei reati, è stata data particolare enfasi ai controlli sulla circolazione stradale finalizzati al rispetto della normativa anticovid-19.

Sono stati quindi intensificati i controlli nelle aree urbane più esposte al rischio di assembramenti, nei parchi, sulle arterie stradali e in prossimità delle stazioni ferroviarie, per  scongiurare che qualcuno, incentivato dalle gradevoli temperature dei giorni scorsi, potesse irresponsabilmente contravvenire alle misure, vanificando, in tal modo, gli sforzi fatti dagli altri residenti della provincia di Pistoia.

I controlli sono stati effettuati attraverso l’impiego delle pattuglie facenti capo alle compagnie di Pistoia, Montecatini Terme e San Marcello Piteglio.

In particolare, nel corso di questo fine settimana pasquale, sono state impiegate complessivamente otre 190 pattuglie per un totale di quasi 400 militari.

Nel corso della sola attività di controllo alla circolazione stradale, in via generale, sono state ispezionate complessivamente 540 autovetture, controllate oltre 850 persone, elevate oltre 19 contravvenzioni per violazioni al codice della strada per un totale di circa 4mila euro, nello specifico della normativa anti covid i controlli effettuati sono stati 583, oltre a 67 esercizi pubblici controllati per il rispetto della normativa anti pandemia, con risultati abbastanza confortanti, sono state elevate infatti solo 20 contravvenzioni per violazione alle norme anti covid-19.

In generale nel territorio della compagnia di San Marcello Piteglio – un ragazzo di 16 anni è stato denunciato per possesso ingiustificato di un coltello a scatto con lama di 8 centimetri di lunghezza e per lesioni personali. I militari della stazione di Cutigliano, infatti, accertavano che il giovane aveva, poco prima, colpito al volto un suo coetaneo con l’impugnatura del coltello, causando allo stesso una ferita all’arcata sopraccigliare.

Nel territorio della compagnia di Pistoia i carabinieri della stazione di Agliana hanno notificato un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima emesso dal gip di Pistoia nei confronti di un uomo di 42 anni. Il provvedimento è stato emesso a seguito di un intervento dei militari nell’abitazione di una donna di 55 anni, che era stata aggredita dal convivente. In quella circostanza, i carabinieri hanno convinto la donna a denunciare quanto avvenuto, scoprendo cosi che il compagno, che abusava di alcolici, ormai da due anni era solito aggredirla e minacciarla.

I carabinieri della stazione di Quarrata hanno notificato un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, emesso dal Gip del tribunale di Pistoia, nei confronti di un albanese di 53 anni. Il provvedimento è stato emesso sulla base degli elementi raccolti dai carabinieri a seguito della denuncia presentata dalla figlia dell’uomo. Infatti, la ragazza, appena ventenne, raccontava ai militari anni di aggressioni e comportamenti violenti subiti dalla madre, ma mai denunciati dalla donna.

Nel territorio della compagnia di Montecatini Terme – è stato arrestato un uomo di 52 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine, per tentato furto aggravato all’interno di un bar di Montecatini Terme, nel quale durante la notte tra venerdì e sabato si era introdotto nel tentativo di asportare l’incasso; sempre a Montecatini una donna è stata denunciata dai militari della locale stazione, per simulazione di reato relativa ad una presunta violenza sessuale avvenuta in un autolavaggio di Monsummano Terme; mentre a Buggiano, i militari della locale stazione hanno denunciato un 28enne di origine nigeriana, con regolare permesso di soggiorno, per resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.