Quantcast

Tenta di ingerire cocaina per sottrarsi ai controlli: arrestato

In manette per resistenza a pubblico ufficiale, scatta anche la multa per violazione delle norme anti Covid. Un segnalato alla prefettura a Castelnuovo dei Sabbioni

Continuano senza sosta i servizi dei carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno per combattere il traffico di stupefacenti.

Ieri pomeriggio (3 aprile) il primo episodio: i carabinieri della stazione di Castelnuovo dei Sabbioni hanno sequestrato circa mezzo grammo di cocaina a un trentenne del luogo che è stato segnalato alla prefettura di Arezzo. Il controllo è scattato in un’area rurale, all’interno di un edificio abbandonato.

Nelle ultime settimane gli uomini dell’arma avevano ricevuto svariate segnalazioni da parte dei cittadini che si trovavano a passare in zona, che avevano notato aggirarsi all’interno dell’edificio dei giovani, descritti in condizioni di particolare disagio. Di conseguenza, i carabinieri di Castelnuovo hanno sorvegliato l’area per alcuni giorni. Tutto ciò ha consentito, nel pomeriggio di ieri (3 aprile), di identificare e bloccare un trentenne del luogo, già noto ai carabinieri per essere un consumatore di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato trovato in possesso di una dose di cocaina, e, come già detto, conseguentemente segnalato all’autorità provinciale di pubblica sicurezza.

Più rocambolesco è stato l’intervento svoltosi nella notte, a Montevarchi. Stavolta ad entrare in azione sono stati i carabinieri del radiomobile di San Giovanni Valdarno. L’intervento dei militari dell’arma è scattato quando, a tarda notte, transitando nei vicoli del centro, i militari hanno notato un’auto sospetta ferma con una persona a bordo. Avvicinandosi all’auto i carabinieri hanno notato che la persona all’interno si era rannicchiata, come per non farsi vedere.

I carabinieri si sono immediatamente accorti che l’uomo stringeva con forza qualcosa nel pugno. Alla richiesta dei militari di mostrarne il contenuto l’uomo si è messo la mano in bocca, inserendovi quella che, in seguito, si sarebbe rivelata una dose di cocaina. A quel punto le forze dell’ordine sono intervenuti immediatamente per recuperare lo stupefacente, anche e soprattutto al fine di impedire che l’uomo, preso dal panico, lo ingerisse. Il giovane ha tentato di opporsi in ogni modo, ma alla fine i carabinieri sono riusciti a recuperare l’involucro contenente una dose di cocaina.

L’uomo è stato accompagnato in caserma a San Giovanni Valdarno ed è stato dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, sanzionato per violazione della normativa anti-Covid e segnalato alla prefettura di Arezzo per aver assunto sostanze stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.