Quantcast

Covid, a Capalbio spiagge off limits per il fine settimana di Pasqua

Il vice sindaco Ranieri: "Non vogliamo che le passeggiate sull’arenile siano un’occasione per creare assembramenti"

Nel fine settimana di Pasqua l’accesso al mare sarà interdetto. Lo ha stabilito il comune di Capalbio.

Nei giorni da sabato (3 aprile) a lunedì e è vietato recarsi sul litorale e, per questo, saranno bloccati gli ingressi alle spiagge di Torba, Chiarone, Macchiatonda, il passaggio pedonale nei pressi dell’Oasi Wwf e gli accessi al litorale che costeggia la ferrovia. Saranno anche intensificati i controlli, grazie alla Polizia municipale, per verificare l’eventuale presenza nelle seconde case.

“Le misure previste dal decreto Draghi del 16 marzo scorso e le regole per la zona rossa Toscana – spiega il vicesindaco Giuseppe Ranieri – prevedono misure stringenti nel fine settimana di Pasqua, con la sola deroga della possibilità per due adulti di fare visita a dei familiari. Non vogliamo che le passeggiate sull’arenile siano un’occasione per creare assembramenti. I momenti che stiamo vivendo ci impongono ancora sacrifici e dobbiamo essere rispettosi, tutti, delle regole imposte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.