Quantcast

Spaccio di droga al distributore di bibite e merendine, due giovani in manette ad Arezzo

Il luogo era diventato un punto di ritrovo

Il distribituore automatico di bibite e merendine nel quartiere di San Donato era diventato il luogo di appuntamento per spacciare la droga.

Il pusher, un 28enne originario della Campania ma residente nell’aretino, riforniva di hashish vari tossicodipendenti della zona.

Ad arrestarlo sono stati gli uomini della squadra mobile, dopo aver accertato le cessioni di sostanza stupefacente.

L’attività investigativa, come spiegato dalla questura di Arezzo, ha permesso di accertare che l’acquirente di droga aspettava vicino al locale adibito alla distribuzione di merendine e dopo pochi minuti, opportunatamente contattato, arrivava lo spacciatore.

Nel corso dell’operazione è stato arrestato anche un altro 28enne che si era rifornito di 25 grammi di hashish. Quantitativo,questo, secondo la polizia, non destinato all’uso personale ma finalizzato ad essere poi ulteriormente spacciato in altre zone”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.