Quantcast

Bancarotta e riciclaggio, indagati a Massa marito e moglie

I militari della guardia di finanza hanno anche eseguito un provvedimento di sequestro

Bancarotta e riciclaggio, indagati a Massa marito e moglie.

Sequestro a Massa per mano dei finanzieri, su delega della procura. I militari delle fiamme gialle hanno eseguito oggi (15 marzo) il provvedimento del tribunale della provincia apuana nei confronti di una donna massese indagata di riciclaggio. La stessa è accusata di aver reinvestito somme di denaro derivanti dalla bancarotta fraudolenta di cui si era reso responsabile il marito, amministratore di una società massese operante nel settore del trasporto di merci

Le indagini sul fallimento, spiega la guardia di finanza, hanno permesso di individuare una serie di reati commessi dall’amministratore della società, che, nel corso degli anni, aveva distratto disponibilità finanziare alterando la contabilità per celare gli ammanchi e non far emergere le ingenti perdite subite. L’uomo, delegato ad operare con le banche, secondo l’accusa, aveva fraudolentemente sottratto dai conti correnti aziendali complessivamente 565mila euro facendoli confluire parte nei suoi conti correnti personali e parte in quelli della moglie, che aveva accumulato la somma di circa 445mila euro

Il marito è stato denunciato per bancarotta fraudolenta, la moglie per riciclaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.